Contenuto principale

Attualità

Copertura a tempo determinato

Il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano cerca per assunzione a tempo determinato un/una
ESPERTO/ESPERTA - SETTORE AMMINISTRATIVO

nell’VIII qualifica funzionale, tempo parziale (28 ore settimanali) presso la difesa civica (anche in posizione di comando). Il posto è riservato al gruppo linguistico ladino. Requisiti:

  • diploma di laurea conseguito in un corso almeno quadriennale in giurisprudenza o in scienze dell’amministrazione o in scienze politiche o in discipline economiche o in sociologia conseguito in un corso almeno quadriennale
  • attestato di trilinguismo C1 (ex livello A).

Le relative domande dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 10 marzo 2020 all’ufficio amministrazione (affari del personale) del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano, via Dante 9, Bolzano. (tel. 0471 946 225 oppure 0471 946 218) Per la copertura del posto verrà svolto un colloquio di selezione con gli/le aspiranti.

Download ammissione


Relazione sull'attività svolta attuale

Relazione sull'attività svolta attuale

La Difesa civica presenta ogni anno al Consiglio provinciale una relazione sull'attività svolta. Qui potete accedere alla relazione attuale.


Avanti
News

Quali attività aveva la Difesa civica? Dove sono le prossime udienze? A queste e altre domande relative all'attualità si trova risposta nelle pagine seguenti ...


Udienze

Udienze in Alto Adige

Può sottoporci direttamente i Suoi reclami, quesiti o suggerimenti venendo nella nostra sede di Bolzano (su appuntamento) o recandosi presso le sedi periferiche oppure può contattarci per iscritto. Per brevi domande o chiarimenti iniziali può anche telefonarci.


Comunicati stampa

Qui può trovare i comunicati stampa attuali della Difesa civica.


Relazione sull'attività svolta attuale

 Relazione sull'attività svolta attuale

La Difensora civica deve presentare ogni anno al Consiglio provinciale una relazione sull'attività, che viene trasmessa anche al Presidente della Provincia, ai Sindaci, ai Presidenti delle Comunità comprensoriali, ai Direttori generali delle Aziende sanitarie e a tutti coloro che la richiedono.